Metodo di gestione del bilancio familiare

Aggiornato il: giu 4



La maggior parte di noi eredita le abitudini finanziarie dalla propria famiglia, essenziali per affrontare al meglio la vita di tutti i giorni, ma non per programmare obiettivi a lungo termine.


Questo metodo interviene sulla propria visione e gestione del denaro. Nel giro di qualche mese vedrai subito dei cambiamenti in meglio della tua situazione economica.

Bisogna applicarlo in ogni singola azione quotidiana e, per ottenere il massimo risultato, bisogna anche essere rigidi nell'utilizzo.


Il metodo consiste nel dividere tutte le entrate in 6 contenitori (vaschette, cassetti, barattoli in caso di contanti, oppure diversi conti correnti, anche virtuali), etichettati nel modo qui di seguito illustrato


Supponiamo che tu riceva un'entrata di 1.000 euro, questa andrà divisa nei 6 contenitori in modo percentuale indicato nella foto. Per cui 550 euro nelle necessità, 100 euro nel risparmio a lungo termine, 100 euro nella libertà finanziaria, 100 euro nella formazione, 100 euro nello svago, 50 euro nelle donazioni.


Il primo contenitore serve a gestire tutte le necessità primarie tipo l'affitto o mutuo casa, la benzina o gasolio per il lavoro (non per lo svago), l'abbigliamento (non firmati e costosi), bollette varie, il meccanico, la spesa.


Il contenitore del risparmio a lungo termine serve per le spese impreviste, rottura dell'auto (non la manutenzione periodica), spese dentistiche eccezionali tipo cura carie e ricostruzioni (non la pulizia periodica), la vettura nuova, la ristrutturazione o l'acquisto della casa, l'arredamento nuovo.


Il terzo contenitore è quello più importante perché è la nostra cassaforte che permetterà di raggiungere la nostra libertà finanziaria. Da questo attingeremo per investimenti e per accumulo di risparmio. E' il contenitore che fa eccezione alla nostra ripartizione delle entrate, cioè: le rendite e i ritorni dagli investimenti, gli interessi composti, provenienti dal denaro utilizzato per la libertà finanziaria, andrà depositato solo nello stesso contenitore e non ripartito su tutti gli altri. Può essere utilizzato anche per compravendite che generano attivi, per la costituzione di aziende, i cui eventuali profitti devono rientrare nella nostra cassaforte. Dobbiamo insomma impegnarci affinché questo contenitore continui a crescere.


Con il quarto contenitore finanziamo la nostra cultura, i corsi, l'acquisto di libri di crescita personale o di approfondimenti che ci fanno crescere professionalmente. Invitiamo a non sottovalutare questo contenitore variando le percentuali di ripartizione. La conoscenza è il migliore investimento duraturo che possiamo fare.


Il quinto contenitore serve a gestire le spese per il nostro divertimento e tempo libero tipo l'acquisto di romanzi o libri di lettura in genere, pranzo al ristorante, la giornata al parco giochi, le vacanze, la benzina messa nella macchina per andare in vacanza, abbigliamento firmato, la serata o la colazione al bar, i concerti.


Il sesto contenitore serve a gestire le donazioni, come, ad esempio, le mance ai lavavetri ai semafori, le donazioni ai mendicanti, la paghetta dei figli, il regalo all'amico, aiuti ai bambini a distanza, contributi alle associazioni.


Sembra ovvio che, se prima facevamo fatica a soddisfare tutte le necessità della nostra famiglia, con questo metodo, si riduce ulteriormente l'importo disponibile per i propri fabbisogni quotidiani. Allora come facciamo? Dobbiamo utilizzare la mancanza come motivazione a trovare nuove fonti di reddito. Se ci rendiamo conto che i soldi depositati in un contenitore non sono sufficienti per lo scopo prefissato, ci dobbiamo impegnare a:

  • non toccare il contenuto degli altri contenitori

  • trovare il modo di aumentare il nostro reddito

Se stiamo programmando una settimana di vacanza che costa 600 euro e nel contenitore dello svago ce ne sono solo 400, utilizzo la settimana che avrei dovuto andare in vacanza per recuperare ulteriore reddito, oppure cerco soluzioni per guadagnare la somma che mi manca, nel tempo utile per la partenza. Attenzione! Se mi servono 200 euro in più per lo svago significa che devo guadagnare 2.000 euro e ripartirli nei 6 contenitori nelle percentuali indicate. Se non riesco a recuperare il maggior reddito richiesto, le vacanze non le faccio o le rimando. Punto.


Allo stesso modo, se devo effettuare un corso da 2.500 euro e ne ho disponibili solo 1.500 nel contenitore della formazione, posso avere 2 comportamenti:

  • guadagnare 10.000 euro, ripartirli in tutti gli altri contenitori e quindi aggiungere le 1.000 euro mancanti per il mio corso

  • rinunciare o rimandare il corso


Sono vietati i prestiti da banche, amici, colleghi, parenti. Sono vietate le carte di credito che spostano in avanti gli addebiti. Questo metodo ti spinge a creare e trovare soluzioni e a uscire in modo graduale dalla ruota del criceto.

Complicato da applicare? No. Qualsiasi nuova abitudine comporta un impegno iniziale, poi diventa acquisita dal nostro subconscio e diventa automatica.


Contattateci per proporre argomenti da approfondire a da trattare o semplicemente per dirci cosa ne pensate. Siamo sempre interessati a conoscere nuovi metodi e a proporli ai nostri lettori una volta collaudati. Continuate a seguirci: il nostro sito verrà costantemente aggiornato.